Il traguardo della coppia sana: L’INTERDIPENDENDENZA. (Una leggenda ci aiuterà a comprenderne meglio il senso)

Una leggenda ci aiuterà a comprenderne meglio il senso

Ogni volta che leggo questo racconto, penso sempre a quanto sia un lavoro continuo e mai scontato la relazione di coppia, lavoro di cure quotidiane senza dubbio! Le cure sono acqua indispensabile per vivere. Ma non si vive di sola acqua è necessario anche alimentarsi e alimentare e poi l’aria per respirare, uno spazio per cui crescere in libertà e un cielo in cui volare.

Ecco allora che diventa necessario non creare legami di dipendenza, ne costrizioni di appartenenza.

Gestire in modo equilibrato e sereno il rapporto di coppia, ricorda l’importanza dell’ INTERDIPENDENZA come base di un rapporto sano.

Né dipendenti l’uno dall’altro, ne’ indipendenti…. Interdipendenti sí, per poter volare insieme!

L’interdipendenza come traguardo della coppia sana

Con il termine “Interdipendenza” si intende una modalità nel relazionarsi che coinvolge le due parti di un qualsiasi tipo di coppia, dove entrambi dipendono l’uno dall’altro in maniera egualitaria.

Per capire di cosa stiamo parlando, può essere utile pensare ad altri tipi di “dipendenza”.
In una relazione si parla di dipendenza quando l’altro diventa necessario per soddisfare qualsiasi bisogno ed esigenza, pensiamo al rapporto che un bambino ha con sua mamma, per esempio, o una persona gravemente malata con chi si occupa di lui.

Le relazioni di “coodipendenza” sono rapporti disfunzionali dove la propria identità e la propria autostima dipendono dall’approvazione e dal bisogno dell’altro.

L’obiettivo è riuscire a stare in coppia in un legame in cui si è in grado di essere autonomi, stare insieme ad un altro ma potendo contare su stessi e sulle proprie risorse. Un buon grado di autostima e consapevolezza, permette di impegnarsi in una relazione dove si possa dare e avere in ugual misura, dove la coppia è in equilibrio.

Quando ci si innamora è normale sentirsi molto legati all’altro e di volere in qualche modo l’appoggio incondizionato dell’altra persona, poi la relazione si evolve, ha i suoi processi di crescita e una relazione d’ interdipendenza non esclude il bisogno e la necessità dell’altro, c’è tuttavia una uguale condivisione delle risorse!

In altre parole..

si dà e si prende l’un l’altro in modo uguale in termini di tempo, di attenzione, di energia e impegno.


Le fasi del ciclo di vita della coppia

Quali sono le 5 fasi di evoluzione della coppia (dall’innamoramento all’amore vero)

1a FASE: LA SIMBIOSI (IO + TU = NOI)
In questa prima fase della vita di coppia le PROIEZIONI sono il pane quotidiano. Questa la fase della farfalle nello stomaco, della fusionalità che induce la sensazione di sicurezza. I vizi dell’altro sono virtù e vengono quindi idealizzati in maniera romantica. Non esistono chiari confini: non si sa dove finisce uno e dove inizia l’altro, e questo si riflette nell’uso ossessivo e continuo del “NOI”

2a FASE: DIFFERENZIAZIONE (IO E TU NEL NOI)
Dopo poco tempo, da quando la coppia si è formata, cominciano a manifestarsi sempre più forti le differenze fra i due partner. Nascono le prime avvisaglie del “Non sono d’accordo“, “Io vorrei qualcos’altro“.
Ognuno inizia ad esprimere la propria personalità.

3a FASE: SPERIMENTAZIONE (IO, TU E IL MONDO)

In questa fase viene superata la centratura sul sé e sulla coppia e per la coppia ci sono i primi scogli: la coppia si apre al mondo.
L’autonomia e la riscoperta di sé come individui separati, sono primari e sono la conquista di questa fase.
I due partner sentono di avere bisogno di più tempo per se stessi: i propri interessi e le proprie attività diventano il primo obiettivo.

4a FASE: RIAVVICINAMENTO (IO VERSO TE, TU VERSO ME)
In questa fase i due partner hanno fatto il pieno del proprio tempo libero e ora sono pronti a ritornare nella relazione con un forte senso di sé, senza paura della vulnerabilità e della non accettazione da parte dell’altro.
L’ intimità che si raggiunge in questo momento è molto profonda. L’intimità è l’ingrediente primario della coppia “perfetta”.

5a FASE: INTERDIPENDENZA (NOI: COME NOITÀ)
Io e tu, in questa ultima fase evolutiva della coppia, sono ora parti di due mondi “insieme”a formarne un terzo
Questa è la fase dell’amore maturo.
Il “perfetto e ideale” è riconciliato con il reale: è la PIENA INTESA. Il traguardo della coppia sana è finalmente raggiunto!

C’è anche una equa condivisione delle responsabilità, questo significa che si è in grado di essere responsabili per i propri sentimenti e per le proprie azioni.

Ciò che va evitato è proiettare i propri sentimenti sul partner ma di far valere la propria parte in ogni decisione e confronto.

In una relazione di interdipendenza non c’è molto spazio per il controllo, ognuno gestisce se stesso e non tende a influenzare le scelte dell’altra persona nonostante l’amore e il legame che unisce.


Come posso aiutare

Il counseling ha molti strumenti a sua disposizione che utilizza per aiutare ed esplorarsi.

Il racconto, come la fiaba o il diario, sono strumenti davvero efficaci in questo processo. Mezzi che sono alla portata di tutti ma che non sempre sappiamo come usarli al meglio per il bisogno del momento.

Ecco, il counselor è un ottimo libretto delle istruzioni in questi casi 😊.

Buona lettura!

LA LEGGENDA DELL’AMORE ETERNO

Narra la leggenda che, un giorno, il figlio di un coraggioso guerriero si innamorò di una giovane bellissima donna. I due decisero di sposarsi, dopo aver ottenuto il permesso da parte dei genitori.

Si amavano davvero tanto e, allo stesso tempo conoscevano le insidie della convivenza. Decisero allora di rivolgersi allo stregone della tribù, per chiedere un incantesimo che rendesse eterni il loro amore e la loro complicità.
Lo stregone disse al guerriero:

“Vai sulle Montagne del Nord, sali più in alto che puoi e quando sei in cima cerca il falco più forte e coraggioso di tutti. Devi catturarlo e portarlo qui vivo.”

Quindi si rivolse alla fanciulla e disse:
“Vai sulle Montagne del Sud, cerca l’aquila più grande di quella catena montuosa, quella che vola più in alto e che ha lo sguardo più profondo. Catturala e portala qui viva.”

Dopo diversi giorni a camminare sulle montagne, il guerriero e la ragazza riuscirono a raggiungere i loro obiettivi e tornarono soddisfatti dallo stregone, accompagnati dai due splendidi uccelli.

“Cosa dovremmo fare adesso con loro?”
Chiesero.

“Questi uccelli sono belli e forti, giusto?”
Disse lo stregone.

I due giovani annuirono, spiegando di avere trovato i migliori, per quanto fosse stato difficile catturarli.

“Li avete visti volare più in alto di tutti, molto rapidamente?”
Chiese nuovamente lo stregone.

“Più di qualunque altro”
Risposero i due.

“Molto bene. Adesso legateli insieme, l’uno con l’altro, per le gambe.”

I due giovani seguirono le istruzioni e poi provarono a far volare gli uccelli. Questo non era più possibile, essendo legati l’uno all’altro. Uno faceva da ostacolo all’altro. L’unica cosa che riusciva bene era inciampare uno sull’altro e farsi del male mentre rotolavano a terra.

“Vedete cosa succede a questi uccelli? Se sono legati l’uno con l’altro non sono in grado di volare.Questo è l’incantesimo che vi do affinché il vostro amore sia eterno: che il vostro legame non sia vincolante per nessuno, ma che a dominare siano sempre e solo la forza e l’incoraggiamento all’altro affinché cresca e migliori come persona.”
Disse lo stregone.

“Possa il vostro amore non creare dipendenze, ma manifestare unione e solidarietà l’uno con l’altro. Rispettatevi come persone e lasciate l’altro libero di imparare a volare con voi nell’immensità del cielo. Se farete questo, il vostro amore sarà eterno, perché non sarà frenato da alcuna limitazione, ma rappresenterà sempre per entrambi uno stimolo a crescere.
Tutto ciò che limita l’anima, prima o poi muore, perché la legge suprema della natura è che ogni individuo cresca ed evolva come persona. Un amore che stronca l’anima ed opprime l’individuo è destinato a morire. L’unico amore che non muore mai, quello che vince anche la morte è la sacra alleanza di due anime che si aiutano a vicenda ad evolvere, che si rispettano reciprocamente e che, pur essendo lasciati liberi, si sostengono a vicenda.
Chi vuole che il proprio amore sia eterno, non soffochi la libertà dell’amato. Volate in alto insieme, ma volteggiando nel cielo anche da soli, senza zavorre né paura.
Solo in questo modo l’amore sarà eterno, perché rappresenterà non solo cibo e gioia per il corpo, ma anche forza e nutrimento per lo spirito.”

Leggenda Siux


Ricorda che #tupuoitutto e puoi salvarti solo se te ne reputi degno.

Chiedimi come posso aiutare!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close